Rocca Susella

Via in 15 da Consorzio Oltrepò Pavese

Una quindicina di aziende hanno deciso di dimettersi dal Consorzio tutela vini dell'Oltrepò Pavese, lamentandosi per una politica che ritengono troppo legata a schemi passati. Le aziende Monsupello, Scuropasso, Rebollini, Terre del Lago, Tenuta Elisabet, Cantine Bertelegni, Rossetti&Scrivani, Forlino, Casa Guerci, Finigeto, Cascina Lupo, Picchi, F.lli Guerci, Torrevilla ed altri ancora, hanno sottoscritto le lettere individuali di dimissioni irrevocabili dal Consorzio. "In assemblea si è concretizzata una vera e propria restaurazione - dice Massimo Barbieri, presidente di Torrevilla -: il tentativo di cambiamento dal basso, proponendo politiche di rinnovamento orientate alla ricerca della qualità, che anche i recenti scandali avevano fatto prepotentemente emergere, si è purtroppo interrotto bruscamente". La prima conseguenza delle dimissioni è rappresentata dalla perdita da parte del Consorzio della qualifica di "erga omnes", ovvero del ruolo di controllo e vigilanza delle produzioni nel territorio.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie